PagineDi- Trenta e Lode
Contatti
  • Home
  • News
  • Salone del libro
  • Lunedì 15 maggio. La quinta (ed ultima) giornata di #SalTo2016. I primi risultati di un lungo percorso.

Lunedì 15 maggio. La quinta (ed ultima) giornata di #SalTo2016. I primi risultati di un lungo percorso.

Un bene comune può diventare un’opportunità di sviluppo? Siamo curiosi e stamattina partecipiamo alla presentazione della guida “Beni pubblici, valori comuni”, della cooperativa giornalistica La Nuova Ecologia.

Questa prima guida rappresenta un’occasione per raccontare le opportunità di sviluppo dei territori attraverso le cooperative di comunità. I temi che vengono trattati nelle pubblicazioni sonoaree interne, aree metropolitane, autoproduzione energetica e cooperazione di utenza.

Oltre alle parole, vediamo anche i fatti concreti: Patrizia Saroglia di OpenIncet racconta del progetto di riqualificazione del  Motovelodromo Torino.

La filosofia del recupero e della riqualifica delle comunità locali è in perfetto allineamento con la nostra mission e con l’attività operativa. Pagine Di infatti progetta per il futuro la distribuzione dei titoli prodotti da La Nuova Ecologia legati allo sviluppo dei territori.

Durante questi giorni al Salone, abbiamo dedicato molto tempo alla costruzione e al rafforzamento della nostra rete di contatti. E molto spesso i nuovi editori, appena conosciuti, erano sorpresi di una realtà come la nostra.

Solo sognando e lavorando duro è possibile ottenere dei risultati. Lo pensiamo davvero.

E in questi giorni ne abbiamo avuto una conferma, in carne e ossa. Roberto Calari, presidente di MediaCoop, crede nelle proprie ispirazioni e le realizza, un politico raffinato e intelligente, una persona instancabile e versatile che non ha paura di mettersi in gioco.Una standing ovation da parte di tutto il nostro team!

Il Salone si conclude mostrandoci già i primi risultati del nostro lavoro: un’immagine solida di Trenta e Lode e di Pagine Di  da parte di tutti i stakeholder, che abbiamo cercato di consolidare nel tempo.

Sono stati cinque giorni ricchi di risconti e incontri positivi. Ne facciamo tesoro e raccogliamo i frutti di questa esperienza per crescere ancora di più.

Grazie Salone, ci vediamo l’anno prossimo!